C COME CATENA UMANA

Molti di voi ne saranno venuti a conoscenza grazie al tam tam su Facebook, nessuno ne parla, ma da due settimane continuano molti ragazzi nell’iniziativa chiamata “Catena Umana attorno al parlamento”. In verità qualche tg ne ha parlato descrivendolo come un flop. Si aspettavano tantissime presenze, ma queste previsioni effettivamente erano fondate sul semplice “mi piace” sulla pagina fb. Ma appunto quella non voleva essere una pagina, ma un reale invito “a cacciare non solo i politici corrotti ma chiunque abbia portato avanti questo sistema che ci ha condotto alla rovina”. Ho da poco scritto nel post “I for Invisible”, di come sia cambiato il modo di manifestare e scioperare, l’italiano sembra ormai atrofizzato e immobile. Della serie: “se non sei parte della soluzione, allora sei parte del problema”.

Ieri passando da Villa Borghese, scendendo dal Pincio, vedo il loro striscione e le loro tende. Non posso fare a meno di parlare con uno di loro. Così si presenta Vincenzo. Vincenzo è determinatissimo e mi dice:

Non ce ne andremo finché non avremo sconfitto questo male millenario. Siamo un movimento spontaneo, nato a Marzo via internet, dietro di noi non c’è nessun altro.

Così avete deciso di “stare”, giusto?

Si abbiamo conquistato con fatica questo spazio (il Pincio) e l’obiettivo è quello di allargarci e occupare tutti i colli di Roma e scendere attorno a Montecitorio. Veniamo da tutta Italia, per lo più dal nord. Speriamo di coinvolgere maggiormente il sud.

Il mio blog si chiama F for Future e rimanda a V per Vendetta, vedo che voi nelle vostre magliette avete la celebre maschera di V.

Noi ci reputiamo il bene che sconfigge il male. Siamo qui per difendere i nostri diritti, per dare un futuro ai nostri figli.

Concludo riportandovi un messaggio:

Oggi, Sabato 13/10/12 vi invitiamo a raggiungerci dalle 14:00 alle 19:00 in Piazza Montecitorio ad unirvi a noi in un unico grido: Via la casta da Montecitorio!

Annunci