F for Fujisawa SST

Io amo le nostre città.Le case in cui viviamo spesso sono pezzi di storia. Altre volte sono semplicemente accumuli di cemento (e sabbia) fatte da palazzinari lucratori. Le nostre case, anche quelle più nuove, sono sempre le stesse. Non hanno niente di nuovo. Siamo noi a cambiare l’arredamento con qualcosa di più moderno. Ma dove è il futuro nelle nostre abitazioni? Nel televisore ultrapiatto da 50 pollici? Nelle bollette sempre più alte? Abbiamo elettrodomestici intelligenti? No.
Esistono invece dei luoghi in cui si sperimentano le città del futuro. Ve ne parlai in uno dei primi post del blog Future by Design, un grande progetto sostenibile ideato da Jacques Fresco, ovvero “The Venus Project”. 
Adesso vi riporto un altro esempio, che sarà ben presto visibile a tutti, in quanto i lavori sono cominciati in questi giorni e dovrebbero finire già nella primavera 2014. Sto parlando della Fujisawa SST, dove SST sta per Sustainable Smart Town.  Il progetto verrà portato avanti da numerosi finanziatori, guidati dal main-partner Panasonic. Ma in cosa consiste questa città sostenibile e intelligente?
Energia, sicurezza, mobilità, comunità, salute, tempo libero, finanza e gestione. E’, in sostanza, la città al servizio del cittadino, un esempio altissimo di sviluppo urbano.

  • Gestione intelligente dei consumi: riduzione dello spreco di risorse idriche del 30% e aumento dell’utilizzo di energie rinnovabili del 30%.
    Ogni singola unità abitativa sarà dotata di moduli solari e di accumulatori. In pratica l’energia solare di tutta la città viene recepita, immagazzinata e distribuita razionalmente attraverso un sistema molto sofisticato. Tutto ciò sarà associato all’impiego di elettrodomestici ad alta efficienza, monitorati grazie all’impianto domotico.
  • Inquinamento: riduzione del 70% di emissioni di CO2
  • Sicurezza e sprechi: utilizzo di sensori, telecamere e termocamere, luci a sensore 24/24 h.
  • Mobilità: car&bike-sharing elettrico con accumulatori posizionati frequentemente nell’area. Monitoraggio da casa dello stato del traffico e possibilità di scegliere il mezzo più appropriato.
  • Trasparenza: ognuno potrà verificare dal database l’utilizzo dei propri consumi e verificare gli aspetti di bilancio e finanza.

Quando la tecnologia sposa la green-economy, si riescono a realizzare progetti di sostenibilità eco-friendly che aiutano a vivere tutti i comfort in maniera sublime, con la testa al risparmio energetico e al benessere della persona. Le città del futuro possono già essere costruite, non rimaniamo ancorati al mercato monopolizzato dai palazzinari.

Annunci