Future By Design

Jacque Fresco è nato nel 1916. È un architetto, un designer, un ingegnere,un inventore, un futurista. Credo che chiunque abiti questo pianeta debba vedere Future by design.
Il suo talento come professionista è indiscusso. Ma quello che stupisce di più è la capacità di coniugare tali abilità con una nuova idea di sostenibilità. Fresco ha speso, e spende ancora, i giorni della sua vita guardando avanti.
Da uno nato negli anni dieci, ci si aspetterebbero frasi del tipo “si stava meglio quando si stava peggio”, ecco, lui non è quel tipo di persona. La sua proposta si è incarnata nel Venus project.
Questo progetto non è un utopia, egli non è solo un sognatore, tutt’altro. La sua idea di sostenibilità è basata su un futuro altamente tecnologico in cui il metodo scientifico porta l’uomo ad esprimersi ad un livello superiore.
Tutti quando parliamo coi nostri nonni facciamo loro domande sul passato ed ascoltiamo delle lunghe e interessanti storie. Qualcuno di voi ha mai fatto loro delle domande sull’evoluzione tecnologica? Credo di no, sarebbe anagraficamente anacronistico. Beh io vorrei adottare Fresco come nonno, per avere idea di come sarà il futuro. Jacque coltiva una speranza immensa e l’amore per la Terra gli ha dato la forza per immaginare un futuro migliore.
A cosa servono la scienza e la tecnologia se non a contribuire al progresso?
In questo caso, il progresso è fondato sull’economia basata sulle risorse e non è inteso come aumento della ricchezza monetaria. È quindi una ricchezza reale ed effettiva, insomma, per tutti.
Altro non dico, sperando di aver stimolato in voi almeno un pizzico di curiosità.

 

 

Annunci